Su di me in italiano

Dzień dobry! Mi chiamo Agnieszka Kuś e faccio la guida a Varsavia, l’accompagnatrice turistica in Polonia e l’interprete dal 2001.

All’inizio si trattava solo di un lavoro part time mentre stavo per compiere i miei studi all’Università di Varsavia. Mi sono laureata in storia e in filologia italiana. Poi, nel 2007, grazie alla borsa di studio del Ministero per i beni e le attività culturali sono andata a fare le mie ricerche storiche a Venezia, presso l’Università Ca’ Foscari. Ora seguo il corso di specializzazione sui rapporti tra i polacchi e gli ebrei organizzato dall’Accademia Polacca delle Scienza. E quando non guido i turisti o faccio l’interpretariato, insegno all’Università di Varsavia.

La mia offerta

Vi posso proporre diverse visite in città ma anche sono accreditata dai diversi musei a Varsavia: Polin Museo della Storia di Ebrei Polacchi, Castello Reale, Museo Chopin, Museo Nazionale, Museo Casa Natale di Chopin a Żelazowa Wola. Per trovare più informazioni vai sul mio sito: www.guidalocale.pl

Ultimamente i miei consigli su cosa vedere a Varsavia ha pubblicato la rivista cinese Hi Europe: Varsavia da scoprire in cinese. Per capire che cosa aspettare dalle visite a Varsavia e in Polonia in generale, puoi dare un occhiata al pezzo di Ishay Govender-Ypma, giornalista e blogger dall’Africa del Sud: Exploring Poland. Per la nostalgia di Chopin e Varsavia nei primi giorni di primavera leggi e ascolti i musici canadesi Stanley Péan e Jacques Kuba Séguin, le loro esperienze descritte, ma anche suonate a cantate nella canzone March in Warsaw.